Per una migliore esperienza, si prega di cambiare il browser in CHROME, FIREFOX, OPERA o Internet Explorer.
GUIDA ALL’ACQUISTO: Sci Nuovi o Usati?

GUIDA ALL’ACQUISTO: Sci Nuovi o Usati?

La stagione è alle porte e per molti comincia il dilemma dell’attrezzatura. Compro gli sci nuovi, usati, li noleggio? compro su internet oppure in negozio? Si ma cosa e dove?

Proverò a rispondere con uno spirito più ironico che tecnico, perché su questo argomento non esistono regole assolute.

Da Backcoutry Magazine : why one pair is never ENOUGH?

PREMESSA

Farò riferimento a prodotti dedicati allo scialpinismo/freetouring/freeride, sia perché  lo seguo molta da vicino ma anche perché trattasi di un mercato in continua evoluzione con una importante crescita di praticanti.

Per alcuni gli sci sono dei semplici “assi” per scivolare sulla neve, per altri un mezzo assoluto per il raggiungimento della performance, per altri un modo per divertirsi, ma per alcuni sono un oggetto con un valore molto più alto di quello commerciale perché raccontano una storia, ci rappresentano o più semplicemente sono oggetti belli da vedere. In realtà questo vale per tante altre cose come le moto, le auto e qualsiasi oggetto da collezione, ma qui siamo su Skiplace.it e quindi ora parliamo di sci e affini. 

Le mie sono opinioni più o meno condivisibili che ho maturato nella mia esperienza di Retail, come amante della montagna e come osservatore delle dinamiche di mercato ma in ogni caso tutto quello che riguarda la scelta di un prodotto ha per definizione un importante componente soggettiva.


SEMPLIFICHIAMO

Anche se le categorie sono declinate in maniera molto tecnica, in questo caso preferisco semplificare, affermando che nel mondo del fuoripista/scialpinismo ci sono sostanzialmente 4 categorie :

PERFORMER – CERCATORI – AMBIZIOSI – RILASSATI  

I PERFORMER cercano lo sci più leggero, il più veloce o il più largo in base alla disciplina e spesso non badano a spese pur di raggiungere il loro obiettivo. Lo scarpone è il più leggero oppure il più rigido (magari entrambe le cose) e quasi sempre con inserti in carbonio. Non c‘è molto da dire su questa categoria perché bazzicano ogni gruppo social, leggono tutto e si confrontano spesso con prodotti dedicati ad uso professionale; si mangiano la Buyers Guide di Skialper con una voracità impressionante. Sono i più pericolosi nel mercato dell’usato perché potrebbe capitare che cerchino di rivendere a prezzi esorbitanti un prodotto TOP di gamma usato moltissimo. Anche per i negozianti, non perfettamente informati, non sono clienti facili perché sono molto esperti in materia.

115-95-88 La rastrelliera perfetta by Salomon

Gli AMBIZIOSI sono una categoria in grande espansione. Molti sono ottimi sciatori da pista che cominciano ad avventurarsi nel fuori pista/scialpinismo per tante ottime buone ragioni che non mi dilungo ad argomentare. Sono la categoria più difficile da soddisfare veramente (sono incontentabili ) perché spesso sono sciatori di lungo corso e ritengono di avere acquisito adeguata competenza per valutare al meglio il prezzo di un prodotto. Capita di trovare un loro SCI TOP di gamma usato una volta a metà del prezzo. Avere degli amici in questa categoria è un privilegio se si vogliono fare degli affari e anche per i negozianti sono ottimi clienti perché sono i primi ad appropriarsi dei nuovi arrivi.  

Salomon MTN 115 lab e Dynastar Mythic light sono sci ricercati e perfettamente riusciti nel loro genere.
Dal nostro sito un classico intramontabile: Black Crows Orb.
Dal nostro sito Black crows Camox Birdie e attacco Skitrab TR2 un accoppiata vincente

CERCATORI sono la mia categoria preferita. Sono grandi estimatori della storia dei marchi, dei prodotti e di chi li ha utilizzati spesso in condizioni estreme. Sono ottimi sciatori e spesso frequentano la montagna tutto l’anno in ogni disciplina.  Osservano con attenzione i mercatini dell’usato su Facebook, stanno sempre su Ebay, oppure sono sempre dentro qualche negozio a cercare occasioni nel retrobottega ed hanno di solito una stanza dedicata ai legni che hanno avuto una storia nella loro vita o in quella di qualcuno che ha lasciato la sua firma. Non prenderanno mai una fregatura e sono clienti difficili per i negozianti perché cercano sempre di tirare sul prezzo.   

K2 Apache Coomba 2008 sci per collezionisti
Alcuni sci della Serie Factory di K2: Maden’AK, Hell Bent, Apache Coomba 188 e Pontoon

I RILASSATI sono maturi sciatori che conoscono da sempre la montagna in ogni aspetto e che continuano a viverla anche con gli sci. Spesso li vedi con dei DIAMIR o SILVRETTA passarti sulla destra mentre tu arranchi con il tuo SETUP da 1000gr. Questa categoria non si fa molte menate e cerca per definizione l’affare sui mercatini, dagli amici o nella sezione CAI del proprio paese. Se non hai un amico in questa categoria non sei mai andato in montagna. Comprate da loro un usato solo se li conoscete molto bene perché potrebbe anche essere un prodotto di terza mano.


Commenti generali

Freeride – Freetouring – Skitouring – Speedtouring – Race . Ora è stato creato addirittura il termine SkiFitness per classificare chi risale solo le piste come allenamento.

Dentro queste categorie le differenze tra gli attrezzi spesso sono marginali per un utilizzo medio e quindi acquisire adeguata competenza ritengo sia importante per meglio comprendere il significato di alcune scelte progettuali o solamente di business. Ovviamente questo non vale per la categoria dei “RILASSATI”.

Dal punto di vista della compravendita mi permetto di fornire alcuni consigli rivolti ai meno esperti in questo ambito.

  • 1) Se non avete mai fatto Scialpinismo/Fretouring non comprate un SETUP nuovo ma scegliete un noleggio per la stagione da un negoziante specializzato, oppure affidatevi ad un amico esperto.  Consigliamo di non indugiare sulla larghezza dello sci e di focalizzarvi su una larghezza di 90/95mm al centro lungo circa la vostra altezza e con peso intorno ai 1600gr; attacchino con  skistopper e uno scarpone con adeguato sostegno intorno ai 1500gr ( per gli ultra leggeri da 1000gr c’è tempo).
  • 2) Se non avete le idee più che chiare, meglio un negozio di fiducia che internet (specie per sci, attacchi e scarponi). Non fermatevi solo all’offerta del momento perché in questo mondo si ha sempre bisogno di un punto di riferimento fisico che sia all’altezza.
  • 3) Se volete vendere un usato, cercate su internet il valore del momento che spesso cambia molto anche in base alla lunghezza, colore e gradimento sul mercato. Non fate riferimento al vostro prezzo di acquisto. Vendere a 500 euro un legno pagato l’anno prima 800 potrebbe risultare impossibile, sempre che non vi insultino. Calcolate che qualsiasi materiale nuovo appena esce da un negozio specializzato perde già il 22% di iva e almeno il 10% di sconto dal listino.
  • 4) Sui siti di annunci si trovano molti scarponi usati ma non sono molto facili da vendere, spesso perché vanno provati e le scarpette da scialpinismo, dopo due stagioni non offrono adeguato supporto.  Spesso si trovano scarponi con tanti stagioni al loro attivo con prezzi improponibili ( consideriamo che una scarpetta nuova supera abbondantemente i 100€.) Ci sono però alcuni modelli molto ricercati e famosi (Es. Dynafit Vulcan/TLT6, Scarpa Maestrale/RS e F1, Dalbello Lupo, Tecnica Cochise e Zero G Pro Tour) che se ben tenuti sono un ottimo affare. Se avete scarponi vecchi e molto usati regalateli o buttateli
  • 5) Gli attacchi sono un altro punto cruciale dell’attrezzatura. Il loro nome completo sarebbe ATTACCHI DA SICUREZZA, anche se nessuno lo usa. Considerate sempre che materiali e quindi attacchi (pin tech) più sono leggeri e più si usurano facilmente, soprattutto se non riposti in maniera corretta a fine stagione. Spendete tempo facendovi mandare foto accurate, controllando su internet l’anno di produzione dell’attacco e fate le vostre considerazioni. Se non vi sentite sicuri di quello che avete comprato, rivolgetevi a un negozio di fiducia specializzato. Diverse aziende come ATK e SKITRAB sono disposte a revisionare i vostri prodotti e vi consigliamo di farlo. In particolare questi prodotti difficilmente perdono di valore anche sull’usato soprattutto in modelli storici come Dynafit vertical/radical ST/FT, Atk raider 12/14 e Crest, Skitab TR2 e Titan Vario. Non ancora presente sul mercato dell’usato lo Shift di Salomon/Atomic data la sua uscita sul mercato lo scorso anno. Si possono invece fare buone offerte con i vari Marker Tour/Baron/Duke e Diamir Fritschi.
  • 6) Non comprate Zaini Airbag o ARTVA usati senza revisione e test collaudo emesso dal rivenditore specializzato o casa madre. Su questi attrezzi non si scherza perché ci possono salvare la vita.
  • 7) Ricordatevi che una manutenzione completa sci (fondo/lamine/sciolina) varia tra i 20 e 30 euro. Accordatevi sul prezzo con il venditore nel caso lo sci avesse bisogno di manutenzione o nel caso sia stata già fatta a fine stagione prima di mettere via lo sci per il periodo estivo, come suggerito nel nostro articolo sulla manutenzione delle attrezzature, che trovate CLICCANDO QUI .

  • 8) Gli sci usati richiedono un maggiore approfondimento perché non basta la foto e il prezzo per capire se stiamo facendo un affare.
    • Informarsi sul numero di passate a macchina, se superiore a 4 volte in caso di set up leggero l’usura si fa sicuramente sentire.
    • Informarsi su quante volte è stato forato lo sci e farsi mandare foto dei fori (quando possibile) e per che attacco è stato forato, considerando set up leggeri ( più fragili se bucati in maniera multipla ) e set up con strati di titanal (più resistenti).
    • Farsi elencare gli eventuali danni e/o tasselli e/o sostituzione di lamine. I danni alla soletta sono più gravi se fatti nella parte esterna fino a raggiungere le lamine rispetto a centro sci.
    • Farsi mandare foto a 360°, anche di profilo (foto del camber) che può rappresentare un indizio su quanto e come è stato usato lo sci.
    • informatevi con internet e/o tramite il venditore sull’anno di produzione dello sci che state per comprare: a parità di serigrafia in alcuni modelli ci sono differenze nella costruzione soprattutto nella zone di montaggio attacchi.

      Alcuni sci hanno un valore storico e affettivo per maniaci, il cui prezzo può risultare maggiore a parità di anno conservazione rispetto a modelli analoghi.
      Es.  Dynastar Mithyc light (detti Bianconi ) , K2 Coomba ( prima serie  2008 ), k2 Hardside ( ultima serie); Blizzard  Cochise/Bonafide/Buschweacker; quasi tutti i Black Crow tengono molto bene il mercato; Volkl Katana, Mantra ( specie il 2008 rosso); La serie Salomon  MTN e poi ci sono alcuni  pezzi da vero amatore come Salomon Pocket Rocket e AK rocket, i mitici Volkl Sanouk e KURO prima e seconda serie , Dynastar 8000/8800 e Pro rider.
Da sx a dx: Movement Vertex x, Dynastar Mythic Light, Dynastar Mythic Rider, Salomon MTN 95, K2 Hardside, Black Crows Corvus Freebird, Black Crows Nocta.
Dal nostro sito un classico che non perde valore, Dynafit Radical ST

Dal nostro sito, Skitrab Titan Vario con skistopper: leggerezza ed affidabilità made in Bormio

Al seguente link trovate il regolamento di pubblicazione ed in fondo alla pagina i consigli che forniamo sul nostro sito e sul nostro gruppo Facebook per una migliore efficacia della compravendita .

Clicca qui: LE DIECI REGOLE PER IL CARICAMENTO ANNUNCI, SKIPLACE.IT

Di Emiliano Liberatore – Skiplace.it – CHI SIAMO –

Condividi:
top